.: L’ Amore è femmina, non si chiede e non si dà :.

mood-bokeh-autumn-fall-trees-forest-gown-witch-dark-occult-leaves-manip-cg-digital-art-women-model-redhead-pics-208663

 

Il 2016 è iniziato accompagnato da mille auguri di felicità, amore e serenità. L’augurio di Focolari a Nord- Est vuole essere rivolto alla Donna in quanto essere evoluto e parte integrante, nonché fondamentale della comunità.

Ieri sera in un noto film di animazione, in cui due sorelle si salvano a vicenda dal gelo dei loro cuori, mi è capitato di sentire al frase ‘’ Vedi… l’amore è mettere il bene di qualcun altro prima del tuo!”

Certo, in un mondo plasmato dalla credenza che la Donna, in quanto tale, sia un essere che si sacrifica e si strugge per gli altri. Il mio pensiero è subito andato al senso che do io all’amore, in questo momento di cambiamenti che sto vivendo e mi sono detta che no, l’amore è essere alla pari.

Ti auguro di liberarti dal sacrificio.

L’amore è che io e te collaboriamo affinché i nostri pesi siano condivisi e le nostre gioie e conquiste pure. L’amore che fa evolvere è quello di condivisione, non di sacrificio. Il senso di sacrificio riguarda il Vecchio Mondo, in cui la sofferenza è sinonimo di eroismo, una condizione necessaria ad essere accettati dal giudizio altrui. Ora è tempo che la sofferenza sia solo un momento utile a trovare lo stimolo per evolvere e andare avanti, una condizione a cui nessuno si attacca più, ma da cui ci si libera. Nella mia visione di Amore, oggi, Io e Te siamo due esseri che con le loro storie ed  i loro vissuti si sono salvati da soli, diventando persone complete e temporaneamente mature, pronte a migliorarsi sempre, al fine di causare sempre meno danno al proprio prossimo, se non per sviste ed inesperienza.

Ti auguro di liberarti dal Peccato Originale e di liberare il tuo Sacro Utero

Allo stesso modo è ora che la Donna sia liberata dalla rappresentazione di Geisha, di vittima della forza bruta che la vuole cenerentola di casa, vittima di un maschio testosteronico e ‘trapanadòr’ a cui non si può dire di no, perché altrimenti siamo buone a nulla. È ora che la Donna vera si liberi dal far dipendere la propria esistenza da quella di chi la riconosce e descrive come vittima, come essere delicato e passivo che piange in bagno pur di non farsi vedere dai figli, perché si sa, ‘ alle donne piacciono gli stronzi’. A noi non piacciono gli stronzi. Ci avete educate a volerli. A noi vere Donne piacciono gli uomini che collaborano e che ci trattano con sacralità, non con sacrificio. Noi Donne vere vogliamo un uomo che sappia far l’amore e ce lo faccia fare, che attraverso di noi e del nostro ventre trovi modo di evolvere ed il piacere di essere accolto, non un essere che ci tratta come discariche di spermatozoi.

La nostra verginità non è fisica, e la sua mancanza non è una vergogna, tantomeno un peccato. E’ un dono che pochi eletti possono cogliere e ve la doniamo, non concediamo. La verginità è il nostro potenziale creativo, l’intelligenza che mettiamo nel giocare e nel creare la vita, la nostra unicità che solo occhi e cuori privi di condizionamenti sono in grado di vedere e condividere. E la possiamo donare a mille amanti come a nessuno.

Ti auguro di liberarti dal Giudizio.

Liberiamoci dai mass media che ci vogliono descrivere in quanto ‘’ deboli vittime di uomini cattivi e stupratori’’. Noi Donne vere siamo Forti, veniamo stuprate da DEBOLI carnefici che vogliono oscurare al nostra luce, portarci al loro livello di frustrazione e cattiveria, di paura del bene. Cambiare il linguaggio con cui si parla di noi anche nella comunicazione fa cambiare la percezione sociale, poco alla volta, e rivoluziona un paese.

 

Focolari a Nord- Est vi augura di salvarvi da Sole, dolci e spietate Guerriere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...