Riscaldamento Globale

beer

Girare The Revenant è stato occuparsi della relazione tra l’uomo e il mondo naturale. Un mondo che abbiamo collettivamente percepito, nel 2015, come l’anno più caldo di sempre. La nostra produzione ha avuto bisogno di spostarsi fino alla punta più meridionale di questo pianeta solo per trovare la neve. I cambiamenti climatici sono reali, stanno accadendo in questo momento. È il pericolo più grave che la nostra intera specie si trova ad affrontare, e dobbiamo lavorare insieme e smettere di procrastinare.

Dobbiamo appoggiare leader politici mondiali che non parlino a nome dei grandi inquinatori ma a nome dell’intera umanità, a nome dei popoli indigeni e dei miliardi e miliardi di persone non privilegiate là fuori che saranno anche quelle maggiormente colpite. Per i figli dei nostri figli, e per quelle persone le cui voci sono state soffocate dalle politiche dell’avarizia. Ringrazio tutti voi per il meraviglioso premio di questa sera. Non prendiamo per scontato questo pianeta. Io non prendo questa sera per scontata. Grazie». [Leonardo di Caprio alla notte degli Oscar]

Il riscaldamento globale del nostro Pianeta, causa della sparizione di molte specie animali e vegetali, è un problema dovuto soprattutto per l’ eccesso di CO2, ovvero diossido di carbonio, che sopravvive nell’ atmosfera anche per secoli. accumulandosi rischia di creare danni IRREVERSIBILI  all’ intero ecosistema. in termini di gradi, stiamo parlando dell’ incremento di circa 0.7° C nel lasso di tempo tra il 2000 ed il 2010, che ha comportato l’aumento dei giorni intensamente caldi nell’ arco di un anno, a fronte della diminuzione dei giorni estremamente freddi nello stesso lasso temporale. Non si parla dunque solo di un aumento della temperatura marina, ma anche di cambiamenti climatici relativi a tempeste anomale, di scioglimento dei ghiacciai che sono un’importante riserva di acqua dolce, che serve a equilibrare la ionizzazione del clima planetario… determinando inoltre il cambiamento comportamentale degli animali migratori, ma anche il cambiamento delle loro abitudini legate alla sopravvivenza in loco.

Par nulla, finchè non ci tocca. Diciamo così perchè ancora non abbiamo la capacità di vedere i cambiamenti in negativo che ci stanno sotto al naso, a partire da abitudini di consumo alimentare assurde ed inutili, di cibo mal distribuito e che troppo spesso è spazzatura creata da ulteriore spazzatura.

Parliamo poi dell’ Africa, discarica a cielo aperto dei nostri scarti radioattivi, così come l’ India; parliamo del ”trasloco” forzato che facciamo subire alle riserve e corsi d’acqua, al fine di cementificare città per tornaconto di pochi, avidi, politici. Parliamo di assenza di lungimiranza e pigrizia sia mentale, che spirituale.

E’ bene che il singolo si adoperi ad apportare degli aggiustamenti alle proprie abitudini, ma oggi è necessario estendere questa posizione singola di responsabilità ad una scala più ampia, spodestando l’avidità a favore di un bene collettivo.

La nostra esistenza non è solo produzione di plastica, siamo qui per completarci e dare forma alla nostra anima… vogliamo che questa sia un’isola di rifiuti?

 

.: Focolari A Nord- Est :.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...